Correre su strada, spiaggia e deserto!

 

 

 

 

Sabato, Settembre 24, 2022

2022 -  Berlino Bernau Mondiali 100KM 

 

 

 

 

La Seleção di Ultramaratona di Cabo Verde al 31° Campionato Mondiale IAU di 100 km Berlin/Bernau 27 agosto 2022.

Un'altra buonissima esperienza per i due atleti Jailson Manuel Duarte Oliveira e Josè Daniel Vaz Cabral che hanno tagliato il traguardo del Mondiale di 100 km rispettivamente 81° con 8:19:26 e 98° con 9:18:59 su 330 atleti partecipanti in rappresentanza di 45 Nazioni.

Questo Campionato, è stato corso ad altissimo livello, con riscontri cronometrici eccezionali, da una ampia percentuale di atleti partecipanti, sia a livello maschile che femminile. Il tasso tecnico da 3 anni a questa parte è decisamente aumentato, ,,,,

Complimenti ai vincitori ed alle vincitrici ed a tutti coloro che hanno dato il massimo ed il meglio di sé in questi 100 km di Berlino/Bernau.

Un ringraziamento sincero ai due atleti " Djay " e "Zedaniel", che hanno rappresentato Cabo Verde in questo Mondiale, al coach Marco Cattaneo, agli amici ed amiche che hanno supportato e tifato la Sele0o ed a tutti coloro che amano questa disciplina sportiva così bella e dura.... fatta di moltissima passione e tantissimo sacrificio.

Obrigado mais uma vez ao país de Cabo Verde e aos seus atletas ultramaratonistas!!!!! “

Rimaniamo sempre umani, spiriti liberi e continuiamo ad amare e sorridere alle Ultra Maratone ed alla Vita con il cuore, ,, , ,

Classifica Maschile:

   1) Okayama Haruki       6:12:10 JPN

   2) Yamaguchi Jumpei 6:17:19 JPN

   3) Wiersma Piet            6:18:47 NED

Classifica Femminile:

   1) Hot Floriane 7:04:03 FR

   2) Chaigneau Camille 7:06:32 FR

   3) Jennings Caitriona 7:07:16 IRL

 
 
 

 

2022 -  100KM Passatore

 

 

 

Gallery

 

TOP TEN PER  IL CAPOVERDIANO JAILSON MANUEL DUARTE OLIVEIRA.  8° ALLA 48^ EDIZIONE DELLA 100 KM DEL PASSATORE 

Dopo due anni di pausa forzata causa emergenza pandemia Covid-19 la 100 km del  “Passatore” é tornata  dedicando la corsa 2022 al compianto e mitico Pietro “Pirì” Crementi, fondatore e storico direttore della gara, scomparso nel dicembre 2021. Oltre 3.200 atleti hanno preso il via dai nastri di  partenza in piazza del Duomo a Firenze.  Sulla linea di partenza il 21 di maggio da Firenze fra gli oltre 3.200 partecipanti  anche 2 atleti di Cabo Verde, facenti parte della squadra nazionale di ultramaratona, Jailson Manuel Duarte Oliveira (già vincitore nel 2019 della Boa Vista Ultra Trail nell’isola di Boa Vista) e  José Daniel Vaz Cabral ( anch’esso vincitore alle prime edizioni della Boa Vista Ultra Trail).

Jailson alla sua prima esperienza nella 100 km del Passatore,  si è confrontato con i più forti ultramaratoneti italiani ed europei, riuscendo a conquistare un posto nei primi 10 atleti della classifica generale.  Grandissimo Jailson!!!!!

La gara, che ha visto la vittoria dell’inglese Lee Grantham, era iniziata subito bene per Jailson che riusciva  a mantenersi nel gruppetto di testa fino  al 20esimo km, quando  ha accusato purtroppo un dolore improvviso alla schiena   e si è staccato dai primi, perdendo così preziose posizioni.

Il dolore  lo ha accompagnato fino al Passo Colla 48 km, dove è transitato in 24^ posizione.

Da li in poi però è riuscito a gestire il dolore ed a  correre bene, prendendo un ritmo regolare, che gli ha permesso di recuperare molte posizioni, fino all’arrivo in Piazza del Popolo a Faenza, dove ha tagliato l’ambito traguardo in ottava posizione in 8 ore e 16 minuti.

 
 
 
 

News

Prossimi impegni 2022

 

PROSSIMI IMPEGNI   CAPO  VERDE  2022

Leggi tutto...

Boavista Marathon

Club

 

Piergiorgio Scaramelli - Atacama

Piergiorgio Scaramelli - Toscano esperto ultramaratoneta, vive a Boa Vista ed è l’ideatore della “Boa Vista Ultramarathon”, gara in linea di 150km che dal 2000 si svolge sull’isola capoverdiana

 

Leggi Curriculum

 

 

2021 - Boa Vista Ultratrail in solitaria Bistari Onlus

 

 

L’Avventura è finita!

 

Volevo ringraziare tutti, indistintamente, per avermi seguito e supportato, con calore e

affetto, lungo tutti 150 km del meraviglioso e suggestivo percorso della @Boa Vista Ultra Trail.

Nel contempo volevo scusarmi per essermi fatto vivo solo dopo 4 giorni dal termine dell’avventura, ma come potete ben immaginare, vista la mia giovane età, i tempi di recupero fisico sono stati un poco lunghi. Sono arrivato piegato in due e per raddrizzarmi mi ci sono voluti 3 giorni di cure e massaggi, e comunque ancora oggi ho un assetto strano tipo “ Torre di Pisa”.

E’ stata emozionante questa 150 km, ed alla partenza, e per molti km, addirittura esaltante, tant’è che mi sono messo a correre più che camminare, come un ragazzino! Forse un po’ troppo veloce. Ma le sensazioni erano buone, le condizioni meteo ideali, di giorno e di notte (una luna quasi piena, brillante e sorridente), ed il terreno mi era familiare.

Momenti difficili si sono alternati ad altri più facili, frazioni dolorose ad altre meno, in questo divenire che è “la legge” delle ultra, l’importante è gestire i momenti e mantenere la testa sempre concentrata nell’obiettivo finale.

 

Leggi tutto...
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.