Correre su strada, spiaggia e deserto!

 

 

 

 

Martedì, Novembre 29, 2022

2022 -  100KM Conero - Jailson Manuel Duarte Oliveira

 

 

Gallery

20/02/2022

La 100 km del Conero di Jailson si é conclusa purtroppo al  63 Km, dopo aver percorso ben  58 km insieme ai primi.

Il passaggio ai 60 km in 4:07 ossia a 4’08/km, faceva ben sperare con una proiezione finale che poteva dare una bella soddisfazione all’atleta criolo, alla sua prima esperienza di ultra in Italia. Una scivolata, con un “crack” al ginocchio sinistro ha pregiudicato però le ottime  prestazioni fatte fino ad allora.

Lo sappiamo che l’ultramaratoneta per ottenere dei risultati si deve sottoporre a duri allenamenti, quasi quotidiani  per arrivare ai ritmi che vuol tenere in gara, ma tutti i calcoli e le strategie a volte “cozzano” con la dura realtà del campo.

 

 

 

Oltre alla preparazione fisica e mentale  necessita anche della “Boa Sorte” , che in questa occasione a Jailson é venuta a mancare  proprio nel suo appuntamento più importante. Ma le gare continueranno ad esserci e Jailson continuerà ad allenarsi con dedizione ed assiduità seguendo i programmi del suo allenatore Marco Cattaneo.

Gli  ultramaratoneti/e non si fermano, possono anche cadere ma sanno rialzarsi sempre alla grande; la loro forza è la  determinazione e motivazione che hanno dentro di se.

Quindi andiamo avanti fiduciosi ed ottimisti verso altri obiettivi per  questo 2022. Possibilmente  partecipare, con l’aiuto  di amici e della  Federazione di Atletismo Caboverdiana FCA, al @Passatore 21-22 maggio, al @Mondiale IAU di Bernau 27 agosto  e alla @BoaVista Ultra Trail 3-4-dicembre. Obiettivi ambiziosi ma che con un pò di solidarietà si possono raggiungere.

A questo punto sono doverosi, i mille ringraziamenti sinceri e di cuore a Paolo Bravi, Presidente del Grottini Team Recanati ASD, che ha organizzato, insieme al suo staff, in maniera perfetta ed encomiabile, questa  100 km del Conero 1^ Memorial “ Mimmo Strazzullo” a Porto Recanati.

 

 

https://www.grottiniteam.it/info-utili-100km-del-conero/

____________________________________________________________________________________

Diretta LIVE :  https://www.icron.it 

https://www.facebook.com/grottiniteam/

 NUMERO PETTORALE: 23 

 19/02/2022
 

 

 L’ultramaratoneta caboverdiano Jailson Manuel Duarte Oliveira è in Italia, nelle Marche, per correre la 100 km del Conero 1° Memorial “ Mimmo Strazzullo”, a Porto Recanati (MC) in programma per sabato 19 febbraio 2022, nella fantastica cornice della riviera del Conero.
L’atleta criolo è stato invitato a partecipare dalla Associazione Organizzatrice GROTTINI TEAM RECANATI ASD, con il suo presidente Paolo Bravi, che ha ideato questa speciale ultramaratona di 100 km, il cui percorso sarà un circuito cittadino della distanza di 10 km da ripetersi per 10 volte.
Sarà un appuntamento di valenza nazionale e internazionale che vedrà sulla linea di partenza i più forti atleti ed atlete della specialità e per Jailson, alla sua prima ultramaratona in Italia, rappresenterà un interessante banco di prova per confrontarsi con così tanti campioni.
Forza Jailson!!!!! Forza Cabo Verde !!!!!
 

Boavista Marathon

Club

Clic per : Statistica DUV

Piergiorgio Scaramelli - Atacama

Piergiorgio Scaramelli - Toscano esperto ultramaratoneta, vive a Boa Vista ed è l’ideatore della “Boa Vista Ultramarathon”, gara in linea di 150km che dal 2000 si svolge sull’isola capoverdiana

 

Leggi Curriculum

 

 

News

Prossimi impegni 2022

 

PROSSIMI IMPEGNI   CAPO  VERDE  2022

Leggi tutto...

2021 - Boa Vista Ultratrail in solitaria Bistari Onlus

 

 

L’Avventura è finita!

 

Volevo ringraziare tutti, indistintamente, per avermi seguito e supportato, con calore e

affetto, lungo tutti 150 km del meraviglioso e suggestivo percorso della @Boa Vista Ultra Trail.

Nel contempo volevo scusarmi per essermi fatto vivo solo dopo 4 giorni dal termine dell’avventura, ma come potete ben immaginare, vista la mia giovane età, i tempi di recupero fisico sono stati un poco lunghi. Sono arrivato piegato in due e per raddrizzarmi mi ci sono voluti 3 giorni di cure e massaggi, e comunque ancora oggi ho un assetto strano tipo “ Torre di Pisa”.

E’ stata emozionante questa 150 km, ed alla partenza, e per molti km, addirittura esaltante, tant’è che mi sono messo a correre più che camminare, come un ragazzino! Forse un po’ troppo veloce. Ma le sensazioni erano buone, le condizioni meteo ideali, di giorno e di notte (una luna quasi piena, brillante e sorridente), ed il terreno mi era familiare.

Momenti difficili si sono alternati ad altri più facili, frazioni dolorose ad altre meno, in questo divenire che è “la legge” delle ultra, l’importante è gestire i momenti e mantenere la testa sempre concentrata nell’obiettivo finale.

 

Leggi tutto...
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.